Moto Gp, Iannone positivo all’antidoping: sospeso

316

Andrea Iannone è stato sospeso provvisoriamente dalla Federazione internazionale motociclismo dopo essere risultato positivo a un controllo antidoping. Lo rende noto la Fim in un comunicato. Secondo quanto è possibile leggere nella nota diramata sul sito della Fim, la sospension di Andrea Iannone si sarebbe resa necessaria a seguito della ricezione di un rapporto del laboratorio accreditato WADA a Dresda che indica che dalle analisi sul campione di urina di Iannone sarebbe risultata una sostanza della famiglia degli Steroidi androgeni anabolizzanti esogeni (AAS) inserita nell’elenco delle sostanze vietate. Il test risale Gp di Malesia, del 3 novembre 2019. Il pilota di Vasto può ora richiedere le analisi del campione B, come controprova dell’esito delle prime analisi. Comunque da oggi Iannone è sospeso dalla gare organizzate dalla Federazione internazionale motociclismo.