Coppa America, il Brasile batte l’Argentina in semifinale: ira Messi contro l’arbitro

234

Il Brasile e’ la prima finalista della Coppa America ma il 2-0 all’Argentina lascia una scia di recriminazioni e polemiche. Allo stadio Mineirao di Belo Horizonte, i verdeoro si sono imposto con le reti di Gabriel Jesus al 19mo e di Firmino al 71mo e affronteranno la vincente di Cile-Peru’ in campo stanotte alle 2.30 ora italiana. Se per i brasiliani c’e’ la soddisfazione di aver esorcizzato lo stadio in cui avevano perso per 7-1 contro la Germania nella semifinale dei mondiali del 2014, gli argentini recriminano per i due legni di Messi e Aguero e per l’arbitraggio dell’ecuadoregno Roddy Zambrano. “Non e’ stato equidistante”, ha lamentato Lionel Messi, “non ha nemmeno rivisto le azioni al Var, ha favorito il Brasile per tutta la partita”. La Pulce ha premesso che “non e’ una scusa” per giustificare il nuovo ko nel grande Clasico sudamericano, ma ha aggiunto che “il Brasile gestisce tutto, gioca in casa e per questo oggi influenza molto la Conmebol”. “La verita’ e’ che siamo arrabbiati perche’ abbiamo fatto una grande partita ma durante tutta la gara l’arbitro ha preso delle decisioni in favore del Brasile, su tutte le giocate dubbie ha fischiato a loro favore”, ha insistito in una dichiarazione al giornale spagnolo Marca. Per il ct brasiliano Tite e’ stata decisiva “la forza mentale” dei suoi giocatori. “Una grande squadra si fa con la testa, il corpo risponde solo se i giocatori mostrano grande forza mentale. Oggi hanno risposto bene alla pressione”, ha aggiunto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here