La “Signora Genovese” incontra la Falanghina

75


“L’Estate sta finendo” era il ritornello di una famosa canzone. Ahimè, questa estate è veramente giunta ai titoli di coda. Ciononostante, tutti abbiamo ancora voglia di vivere qualche momento di libertà e di trasgressione. In particolar modo dopo il lungo lockdown imposto dal Covid-19.
Oggi a Villa Senza Pensieri abbiamo deciso per il pranzo di omaggiare la “Signora Genovese”, che sicuramente è un piatto importante nella cucina napoletana che ha la particolarità di utilizzare la pasta adatta per ogni tipo di salsa.
Giocando con il bruciato delle cipolle, senza eccedere, lo si rende un piatto interessante a cui abbinare un vino di conseguenza, scelta che si è dimostrata impegnativa. Difatti, individuare un vino che si adatti al piatto di ziti alla genovese ha richiesto un ragionamento complesso. La scelta di un vino con una punta di acidità per fare da contraltare alla grassezza ed alla dolcezza del piatto ha reso la scelta difficile. Però, oltre questa caratteristica di acidità, occorre un vino di corpo, ampio e che al naso risulti di spessore ed in bocca raggiunga l’equilibrio perfetto.
L’abbinamento cibo e vino, quando si completano a vicenda, risulta un matrimonio ben riuscito, ovvero l’uno non deve prevalere sull’altro.
Pertanto, abbiamo scelto una Falanghina del Sannio anno 2019 della “Cantina Villani”, un vino capace di esprimere una complessità olfattiva e grande energia al palato, riuscendo ad esaltare la genovese.
Cibo e vino si sono così uniti quasi a diventare un unico corpo, giacché è impossibile staccarli con serenità, almeno sino a quando non finiscono piatto e bottiglia.

Jpress Food&Beverage continua a sedersi a tavola e a raccontare il buon cibo e il buon vino e tutto quanto gira attorno al food & beverage in Campania e non solo. Continuate anche voi a seguirci con le nostre rubriche sulle “Eccellenze campane” e non solo quelle, segnalandoci le novità e le cose di interesse a foodandbeverage.jpress@gmail.com.

#JPfoodandbeverage
#VillaSenzaPensieri
#CantineVillani
#turismoenogastronomico
#PellegrinoVillani