In giro per i nuovi quartieri di San Francisco

257

Il Golden Gate è ancora uno dei simboli di San Francisco, così come il super turistico Pier 39, le Painted Ladies (le case vittoriane colorate, tra i soggetti preferiti su Instagram), la tortuosa Lombard Street e l’iconica isola di Alcatraz in mezzo alla baia.

Ma SFO (dopo un’ora che ci si trova a San Francisco si impara a chiamarla così) è una città che sta cambiando velocemente, merito della new economy, delle sempre più numerose start-up e della vicina Silicon Valley, che attira ogni anni migliaia di giovani provenienti da ogni angolo del globo.

In pochi anni sono nati nuovi quartieri, abitati e frequentati da giovani la cui età varia tra i 25 e i 35 anni e che meritano di essere esplorati. Primo fra tutti, il quartiere di SoMa (South of Market), un grande distretto sorto dove fino a pochi anni fa c’erano solo campi.

Oggi ospita l’iconico Salesforce Building, il Moscone Center, il più grande centro congressi della città, dove ogni anno si tiene l’attesissima Apple WorldWide Developers Conference, e il San Francisco Museum of Modern Art (SF MOMA), un edificio progettato dall’architetto svizzero Mario Botta, la cui forma ricorda la chiglia di una nave. Al suo interno c’è In Situ, uno dei ristoranti gourmet migliori della città, dove ogni piatto sembra un’opera d’arte. ma tutto il quartiere di SoMa è ricco di ristoranti di lusso e di discoteche.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here