La nuova Opel Astra debutta al Salone di Francoforte

Si affiancherà alle leggendarie Opel Calibra e Insignia tra le vetture più aerodinamiche mai prodotte dal costruttore tedesco

203

La nuova Opel Astra debutterà al prossimo Salone Internazionale dell’Automobile di Francoforte (giorni di apertura al pubblico dal 12 al 22 settembre), si affianca alle leggendarie Opel Calibra e Insignia tra le vetture più aerodinamiche mai prodotte dal costruttore tedesco. Con un coefficiente di resistenza aerodinamica di 0,26 per Astra 5 porte e Sports Tourer, la nuova compatta Opel risulta una delle vetture più aerodinamiche del proprio segmento. La resistenza aerodinamica è molto importante per i consumi di carburante e l’efficienza aerodinamica è pertanto fondamentale per ridurre le emissioni di CO2.

Opel Calibra ha indossato la corona di regina dell’aerodinamica per quasi 30 anni. Con un coefficiente di resistenza aerodinamica di 0,26, la slanciata coupé mostrava apertamente tutta la sua capacità di penetrare il vento; il coefficiente di resistenza aerodinamica della nuova Astra è ugualmente basso ed è stato raggiunto ottimizzando elementi che a occhio nudo risultano meno evidenti. Il modello attuale, presentato in anteprima mondiale al Salone di Francoforte nel 2015 ed eletto Auto dell’Anno per l’Europa l’anno successivo, ha già un coefficiente di resistenza aerodinamica estremamente basso, ossia 0,29. Quando si è trattato di sviluppare nuova Astra, gli ingegneri di Rüsselsheim hanno rifiutato di riposare sugli allori. Si sono invece posti un nuovo obiettivo, estremamente ambizioso: ottenere caratteristiche aerodinamiche al vertice della classe per le versioni 5 porte e Sports Tourer di questa compatta di enorme successo.