La Ferrari non produrrà più i motori per Maserati

L'annuncio dell'ad Camilleri in occasione della conferenza di presentazione dei risultati dell’ultimo trimestre

499

Rispondendo ad una domanda, in occasione della conferenza di presentazione dei risultati dell’ultimo trimestre l’ad della Ferrari, Luis Camilleri, ha confermato che la Maserati non rinnoverà l’accordo che vede la Ferrari incaricata di costruire i motori per la casa del tridente (i V6 3.0 a benzina, V8 3.9 e V8 4,7 aspirato), che equipaggiano Ghibli, Quattroporte, Levante e Granturismo. Camilleri non ha precisato la data di termine dell’accordo, indicando un generico 2021-22. La Ferrari vede la cosa come positiva, nonostante i 280 milioni in meno di fatturato, dato che potrà destinare maggiori risorse umane alla produzione delle sue vetture, per superare il muro delle 10.000 auto costruite ogni anno. La Maserati, invece, dovrà trovare una soluzione alternativa: produrre in proprio o un altro fornitore.