Usa, prima vittima al mondo per la sigaretta elettronica

Il centro per il controllo e le prevenzioni delle malattie (Cdc) ha fatto sapere che 200 persone si sono ammalate in tutto il Paese

183

Gli Stati Uniti hanno registrato la loro prima vittima da fumo di sigaretta elettronica. Un paziente è morto in Illinois, dopo aver sviluppato una grave malattia respiratoria. L’identità di questa persona, che aveva tra 17 e 38 anni, e la data del decesso non sono state rese note dalle autorità sanitarie dello Stato americano. Il centro per il controllo e le prevenzioni delle malattie (Cdc) ha fatto sapere che 200 persone si sono ammalate in tutto il Paese per via della sigaretta elettronica. “Questa tragica morte in Illinois rafforza i seri rischi associati ai prodotti di sigarette elettroniche”, ha dichiarato Robert Redfield direttore del Cdc.