Italiani sempre più attenti alla salute: l’80% s’informa sul web

Soltanto il 3% non cerca mai informazioni sulla propria salute, il 14% raramente

201

L’80% degli italiani cerca informazioni sulla salute e due su tre si rivolgono al web. Ma le notizie online non sono sempre chiare e coerenti, così il medico di famiglia resta il vero punto di riferimento. Emerge dall’indagine di Iqvia Italia, leader globale dell’analisi dei dati in ambito medico, che ha intervistato mille adulti con questionari a risposta multipla. Viene fuori che la consapevolezza degli italiani nella gestione della propria salute è sempre di più in crescita, le persone sono più autonome nella ricerca attiva di informazioni legate al benessere e per farlo usano tutti i canali a disposizione: internet, il medico di medicina generale, il farmacista, il medico specialista e le riviste di settore.

Il sondaggio mostra che il 31% degli intervistati ha dichiarato di cercare spesso informazioni sulla propria salute e il 52% ogni tanto. Soltanto il 3% ha dichiarato di non cercare mai informazioni sulla propria salute, il 14% raramente. Secondo i risultati dell’indagine, la fascia media d’età (45-55 anni) è quella più attiva nella ricerca di informazioni sulla salute (87%), seguita dagli over 55 (85%), impegnati nella prevenzione e nel mantenimento del benessere. Gli ultimi sono gli under 34 che si fermano al 77%. Le donne consultano internet più spesso rispetto agli uomini.

(ansa.it)