Scuola, la mobilità ecosostenibile si studierà sui banchi

Car e bike sharing, app e aziende più innovative nel settore dei trasporti ecosostenibili: sono le "materie" per oltre 3.000 studenti del nord ovest d'Italia

241

Smart mobility, car e bike sharing, app e aziende più innovative nel settore dei trasporti ecosostenibili sono le “materie” di studio per oltre 3.000 studenti di Torino, del Piemonte e della Valle d’Aosta che partecipano alla linea didattica “Rendere possibile un’impresa … impossibile” del Progetto Diderot della Fondazione CRT.

Il percorso formativo, realizzato in collaborazione con la Cooperativa Pandora per stimolare lo spirito imprenditoriale dei ragazzi della “generazione Greta”, ha preso il via presso l’IIS Paolo Boselli di Torino sotto la guida di Mario Acampa, attore, regista e autore, che coinvolgerà i ragazzi in vere e proprie lezioni-spettacolo. Dopo le scuole torinesi, il viaggio attraverso i casi-studio delle aziende più significative nell’ambito della mobilità sostenibile proseguirà nelle prossime settimane ad Alessandria, Cuneo, Novara, Asti, Vercelli, Biella e Aosta.

Il Progetto Diderot della Fondazione CRT, rivolto alle scuole di ogni ordine e grado del Piemonte e della Valle d’Aosta, porta in classe discipline non curricolari e, nello stesso tempo, approfondisce materie tradizionali con metodologie innovative: dalla tutela della salute e dell’ambiente all’alimentazione sportiva, dall’opera show alle neuroscienze. La partecipazione e’ gratuita per tutte le scuole. Giunto alla quattordicesima edizione, il Diderot ha coinvolto oltre 1 milione di studenti 49.000 classi e 65.000 insegnanti.