Spuntano il congedo paternità di 10 giorni e l’assegno unico per i figli

202

Un congedo di paternità di almeno 10 giorni e un assegno unico per ciascun figlio. È ciò che la ministra per le Pari opportunità Elena Bonetti punta a inserire nella manovra. «Bisogna rinnovare il congedo di paternità obbligatorio – ha detto Bonetti – ci auguriamo che entri in misura di bilancio. Ci auguriamo che si possa arrivare a una decina di giorni. Peraltro è una richiesta che arriva anche dalla commissione europea. E il mio auspicio è che si possano calibrare le cose».

Questi gli interventi pensati dalla ministra: «Un assegno unico come contributo economico alle famiglie per ciascun figlio dalla nascita all’età adulta, ridurre o rendere gratuita la retta per gli asili nido, sostegno ai territori per aumentare gli asili perché in alcune regioni sono al di sotto dell’8% di copertura, aumento del congedo di paternità portandolo ad almeno 10 giorni e bonus nascita».