Roma, consigliere comunale stellato De Vito arrestato per corruzione

Nuova bufera si abbatte sui grillini ed in particolare sull’amministrazione Raggi

236

E’ stato arrestato per corruzione il consigliere comunale di Roma, Marcello De Vito, in quota al Movimento 5 Stelle. Un nuovo tornado si abbatte sui grillini ed in particolare sull’amministrazione Raggi, che subisce l’ennesimo colpo basso da quando è alla guida della Città Eterna. De Vito è accusato di corruzione nell’ambito dell’inchiesta riguardante lo stadio della Roma di Tor di Valle, e che vede coinvolti, tra gli altri, anche l’imprenditore edile Luca Parnasi, e il superconsulente del comune di Roma, Luca Lanzalone. Immediata la reazione degli stessi pentastellati alla notizia, con il leader Luigi Di Maio che ha fatto sapere attraverso un comunicato: «Marcello De Vito è fuori dal MoVimento 5 Stelle. Mi assumo io la responsabilità di questa decisione, come capo politico, e l’ho già comunicata ai probiviri». Il ministro del lavoro aggiunge: «E’ una questione di responsabilità politica e morale: è evidente che anche solo essere arrivati a questo, essersi presumibilmente avvicinati a certe dinamiche, per un eletto del MoVimento, è inaccettabile». Il comunicato a firma vice presidente del consiglio si chiude così: «De Vito potrà e dovrà infatti difendersi in ogni sede, nelle forme previste dalla legge, ma lo farà lontano dal MoVimento 5 Stelle».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here