Rinviato treno diretto tra Bari e Napoli, De Micheli: «Arriverà ​ma con tempi diversi»

425

«Era stato annunciato ma non ci sono tutte le predisposizioni. Arriverà ma con tempi un pò diversi». Così il ministro per le Infrastrutture e Trasporti, Paola De Micheli, ha risposto ai cronisti che le chiedevano del ritorno, a distanza di 20 anni, del collegamento ferroviario diretto Bari-Napoli con un Intercity di Trenitalia, la cui inaugurazione era prevista lo scorso 9 dicembre. Il ministro ne ha parlato a Bari, margine del convegno ‘Puglia in treno. Infrastrutture, mobilità e lavoro’. «Credo – ha detto De Micheli rispondendo a una domanda dei cronisti – ci sia stato un problema tecnico sulla rete, che però credo stiamo affrontando. Lì c’è stata una questione tecnica». L’Intercity, secondo quanto era stato annunciato, dovrebbe coprire il percorso in circa tre ore e trenta, con due coppie di treni giornalieri. Oggi tra Bari e Napoli non ci sono servizi diretti: bisogna cambiare a Caserta, e il viaggio può durare anche sette ore.

«Oggi al convegno, alla presenza del ministro e dell’ad di Rfi, ho detto che c’è uno scollamento tra il Nord e il Sud del nostro Paese, rispetto all’Alta velocità. Noi non avremo l’Alta velocità, avremo l’Alta capacità nel 2026, ma avevamo sperato nella comunicazione fatta da Trenitalia sull’attivazione finalmente di un treno diretto tra Bari e Napoli». Lo ha detto il sindaco di Bari e presidente Anci, Antonio Decaro. «Purtroppo quell’inaugurazione (prevista il 9 dicembre, ndr) non c’è stata – ha evidenziato Decaro – nonostante fosse un semplice Intercity, e oggi il ministro ci ha confermato che è slittato». «Questa tratta dovrebbe essere inaugurata l’8 marzo – ha aggiunto – per noi è importante collegare queste due città per fare degli scambi dal punto di vista commerciale ed economico, ma anche dal punto di vista turistico».