Milleproroghe, arriva la fiducia della Camera

L'Aula si è espressa con con 315 voti a favore, 221 contrari e 1 astenuto

273

La Camera ha dato il via libera alla fiducia posta dal governo sul dl Milleproroghe. L’Aula si è espressa con con 315 voti a favore, 221 contrari e 1 astenuto. Dopo l’esame degli ordini del giorno e il voto finale di Montecitorio il provvedimento passerà all’esame del Senato. Il decreto scade il 29 febbraio, quindi l’esame a Palazzo Madama in secondo lettura dovrebbe essere ‘blindato’ considerando i tempi stretti per l’approvazione.

Dibattito piuttosto acceso in Aula in attesa della votazione. Con M5s e Pd che hanno parlato di un voto a un provvedimento  che”contiene norme di stabilizzazione di migliaia di precari, finanziamenti per la ricerca scientifica, il comparto cultura, turismo, edilizia, la scuola, per le nostre imprese che potrebbero averne ancora bisogno visto questo ‘cigno nero’ che potrebbe rendere ancora più difficile la congiuntura”.  Insomma un provvedimento che “non risolve tutto ma questioni di fondo”. E le forze di opposizione che denunciano di essere bloccate dall’ostruzionismo della maggioranza  e rivendicano il diritto dell’Italia ad avere “un governo capace di pensare in grande”.