Manovra, nuova Imu sarà dell’8,6 per mille. Ma i Comuni potranno aumentarla

265

Manovra, ecco come sarà la nuova Imu: sarà dell’8,6 per mille, ma i Comuni potranno azzerarla anche per ville e castelli. L’aliquota base della nuova Imu, frutto della fusione tra Imu e Tasi, sarà dell’8,6 per mille e i sindaci potranno aumentarla fino a un massimo del 10,6 per mille. Lo prevede la bozza della manovra.

Solo nel 2020, ed entro il livello già stabilito per le due imposte, la nuova Imu potrà essere portata fino all’11,4 per mille. Con delibera comunale si potrà decidere anche di ridurla fino ad azzerarla. I sindaci potranno decidere di annullare anche il prelievo su ville, castelli e abitazioni di pregio, per i quali l’imposta si applica anche quando sono prima casa.