“Il Portale del reclutamento è pronto, aspettiamo solo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto approvato ieri notte al Senato, che passerà il vaglio finale della Camera nei prossimi giorni, e poi sarà aperto e per tutto il mese di agosto funzionerà in via sperimentale per l’inserimento dei curricula. La prossima settimana incontrerò la bravissima responsabile della Gazzetta Ufficiale, Laura Alessandrelli. Tutti noi abbiamo sempre considerato la Gazzetta Ufficiale come qualcosa di lontano, di polveroso, di ottocentesco.

Io voglio rompere gli schemi e costruire una strettissima collaborazione tra il Portale del reclutamento e la Gazzetta Ufficiale, una totale sinergia sulla pubblicazione dei bandi di concorso. E’ un piccolo segno, ma indicativo del percorso nuovo che vogliamo intraprendere, cominciato proprio con la riforma dei concorsi, che ora sono totalmente digitalizzati e si concludono in 100 giorni, con prove della durata di un’ora”. Lo ha affermato il ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, intervenendo al convegno “Next generation Eu e la figura del Recovery plan specialist” promosso da Saf Academy – Scuola di alta formazione Medioadriatica Commercialisti. “Chiedo ai professionisti come voi di giocare al gioco del mercato del lavoro e delle professionalità – ha aggiunto il ministro Brunetta – abbiamo una montagna di risorse pubbliche da gestire insieme e abbiamo una montagna di risorse private cui far fronte.

I progetti del Piano di ripresa e resilienza richiedono figure specialistiche. Per trovarle, visto che il Pnrr durerà fino al 2026, dovremo guardare da subito anche alla scuola e all’università, dovremo pensare a come orientare l’offerta formativa. Mi rivolgo a voi commercialisti: cominciamo a sperimentare fin dai primi giorni il Portale del reclutamento. Da settembre potremo davvero tutti giocare al gioco della modernità’ e della professionalità. Chiedo ai professionisti come voi di giocare al gioco del mercato del lavoro e delle professionalità – ha aggiunto il ministro Brunetta – abbiamo una montagna di risorse pubbliche da gestire insieme e abbiamo una montagna di risorse private cui far fronte.

I progetti del Piano di ripresa e resilienza richiedono figure specialistiche. Per trovarle, visto che il Pnrr durerà fino al 2026, dovremo guardare da subito anche alla scuola e all’università, dovremo pensare a come orientare l’offerta formativa. Mi rivolgo a voi commercialisti: cominciamo a sperimentare fin dai primi giorni il Portale del reclutamento. Da settembre potremo davvero tutti giocare al gioco della modernità e della professionalità’”.