Governo alla prova, stasera la fiducia sul sicurezza bis

Maggioranza alla prova dei numeri, Salvini teme i dissidenti 5Stelle

214

Si voterà stasera la fiducia sul dl sicurezza-bis. E’ quanto riporta l’AdnKronos: secondo la Lega “è una misura fondamentale, lo portiamo a casa”, ma i numeri mettono paura al Governo. Dai Cinque stelle bocche cucite da chi potrebbe disobbedire all’indicazione di Di Maio di votare compatti a favore del dl, blindato con il voto di fiducia. Negli scorsi giorni era stata la senatrice Elena Fattori a far sapere che “non voterà la fiducia”, dicendosi però certa che “il governo reggerà, avendo di fatto l’appoggio esterno di Fdi e di Fi”. I vari Airola, Mantero, La Mura e Ciampolillo restano tra i malpancisti del movimento: ma per ora non trapela quale sarà la loro decisione di voto a Palazzo Madama questa sera.

La maggioranza assoluta, con ogni probabilità, non sarà raggiunta. E anche se il decreto sicurezza bis passerà in Senato, Matteo Salvini “conterà i voti” dei senatori M5s, per valutarne la tenuta. Sarà un ulteriore spunto di riflessione per capire se la maggioranza giallo-verde ha ancora la forza di andare avanti. Il decreto salvianiano, con un’accelerazione, dovrebbe essere votato con la fiducia lunedì sera e passare, anche grazie ad assenze come quella dei senatori vicini a Toti. Ma Salvini non si fida della capacità di tenuta del gruppo pentastellato: una pattuglia di dissidenti M5s – sei, secondo gli ultimi calcoli – rischia se non di affossare il testo, di far mancare la maggioranza assoluta.