Emergenza a Venezia, mutui sospesi per un anno

261

È stata firmata l’ordinanza di Protezione Civile per l’utilizzo dei primi 20 milioni stanziati dal Governo per fare fronte all’emergenza acqua alta a Venezia. In particolare, il provvedimento prevede la corresponsione dei primi rimborsi a privati ed aziende che hanno subito danni per le maree, lo stop dei mutui per un anno e la nomina del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, a commissario delegato per l’emergenza. Superano il miliardo di euro i danni provocati dall’eccezionale alta marea dei giorni scorsi a Venezia. Lo ha detto il sindaco lagunare, Luigi Brugnaro, secondo cui «la “tacca” di cifra dell’entità del disastro alla città arriverà al miliardo di euro, ma credo che lo supererà».

«Sono soddisfatto della risposta del governo: ci hanno fatto un decreto d’urgenza per i primi danni, e non era mai successo, hanno decretato per la prima volta il sindaco commissario, e abbiamo la possibilità di avere le risorse, hanno assicurato che i tempi del Mose saranno velocissimi e ci sarà trasparenza. Siamo contenti sì». Lo ha sottolineato il sindaco Luigi Brugnaro oggi a margine della visita del presidente del senato Maria Elisabetta Alberti Casellati e del ministro dell’interno Luciana Lamorgese al Conservatorio Benedetto Marcello. «Ho visto qui tutte le forze politiche di maggioranza e opposizione, sono venuti tutti, adesso stiamo a vedere , lavoriamo insieme, è l’inizio non la fine». «È stata una grande tragedia e in queste occasioni o ci si unisce tutti o ti dividi, io ovviamente sono un tifoso dell’unità io sono il sindaco di tutti di chi mi ha votato e di chi non mi ha votato», ha concluso.