Crisi di Governo, a rischio assunzioni e formazione al Mibac

251

Nuove assunzioni, piú formazione, aumenti delle retribuzioni e possibilita’ di fare carriera all’interno dell’amministrazione. Sono i provvedimenti “a rischio” del ministero per i Beni e Attivita’ Culturali “a causa della crisi voluta dalla Lega”. È quanto denuncia il ministro Alberto Bonisoli con un video postato sui social. “C’e’ una cosa mi da fastidio di quello che sta succedendo in questi ultimi giorni- ha detto- cioe’ che la Lega abbia ritirato il sostegno al Governo adducendo il pretesto che tanto non avremmo piu’ prodotto atti di amministrazione, che eravamo impantanati in un no perenne. Non e’ vero”, ha ribadito sottolineando che “abbiamo pronti atti di provvedimenti, di inziative. Ad esempio, nel caso di questo ministero, un investimento importante nel personale che si sarebbe dovuto realizzare nelle prossime settimane ed e’ a rischio. Abbiamo pronto un concorso ad ottobre per circa 3.000 persone, un concorso per 28 dirigenti sempre a ottobre, 1.000 assunzioni di funzionari a dicembre e 250 persone che dovrebbero transitare da centri per l’impiego a questo ministero. Queste iniziative in un nuovo Governo sarebbero a rischio”.