Coronavirus, misure urgenti su Rc auto, mutui e bollette: ecco la bozza

298

Faro del governo sulle pratiche commerciali che profittano di situazioni di allarme sociale, come le mascherine o i disinfettanti venduti a prezzi stellari; rafforzamento azione fondo garanzia per imprese; stop 6 mesi a pagamenti bollette in zone rosse; stop pagamento premi assicurativi Rc auto. Sono alcune delle norme della bozza del dl sulle misure urgenti per contenere i danni economici del coronavirus in Italia.

Il governo accelera sul primo decreto con misure immediate di sostegno ai settori produttivi colpiti dalla diffusione del Covid-9, con particolare riguardo alle cosiddette aree rosse. Il provvedimento – il primo in vista di un secondo, più ‘sostanzioso’, che dovrebbe essere varato la settimana prossima – sembrava destinato ad ottenere il via libera sabato ma nelle ultime ore il governo, trainato dal Mef, ha accelerato e sembra che l’ipotesi più plausibile sia l’esame e il varo in serata.

In merito ai prezzi di disinfettanti e mascherine, “è considerata scorretta la pratica commerciale che, riguardando prodotti attinenti la salute, l’approvvigionamento di beni di primaria necessità e la sicurezza dei consumatori – stabilisce una norma della bozza del provvedimento -, profitta di situazioni di allarme sociale incrementando il prezzo di vendita in misura superiore al triplo del prezzo risultante dal listino o comunque praticato mediamente, riferito a 30 giorni prima della conclusione della compravendita”.