Coronavirus, Gentiloni: “Progetto Ue è a rischio”

209

L’emissione di bond “è una priorità ma genericamente per mutualizzare il debito non verrà accettata”, quindi occorre “finalizzarla a una missione” per finanziare gli obiettivi comuni. Così Paolo Gentiloni, commissario Ue per gli Affari economici, ai microfoni di ‘Circo Massimo’ su Radio Capital.

“Nella dinamica tra gli Stati europei sono prevalse chiavi di lettura figlie della crisi precedente. Capisco che veniamo da 10 anni di contrapposizioni, il punto è che questa discussione non è adeguata alla situazione perché non dà soluzioni. Bisogna fare tutti gli sforzi perché lo stallo sia superato”, ha continuato Gentiloni, parlando dell’emergenza coronavirus. “Se guardiamo alle istituzioni Ue che hanno una dimensione comunitaria, penso che abbiano preso in un tempo molto rapido alcune decisioni straordinarie, mi riferisco alla Bce” ma anche alla decisione di “sospendere il patto di stabilità e di sospendere le regole tradizionali sugli aiuti di Stato”, osserva l’ex presidente del Consiglio.