Il Presidente del COA di Napoli Nord, Gianfranco Mallardo, chiede “un gesto di responsabilità ai suoi consiglieri”. Alla luce dei recenti avvenimenti che hanno visto alcuni consiglieri del COA di Napoli Nord allontanarsi dalla seduta del Consiglio, impedendo di fatto la deliberazione su importanti questioni, appare forte il richiamo al senso di responsabilità da parte del Presidente Mallardo, “tralasciando ambizioni personali e pensando esclusivamente all’interesse di tutta la classe forense”.

Sono tante le richieste e le istanze da parte dell’Avvocatura del Coa di Napoli Nord: approvazione del bilancio, istanze d’iscrizione e cancellazione dall’ordine, rilascio certificati di compiuta pratica forense, gratuiti patrocini, pareri di congruità, esoneri per gravidanza e malattia e rimborsi agli iscritti, tutti atti necessari e urgenti impediti da tale allontamanento dalla seduta.

“All’accusa di essere ‘attaccato alla poltrona di Presidente’ rispondo invitando alle dimissioni l’intero consiglio, andando subito a nuove elezioni. Dovranno essere tutti gli Avvocati, e non i giochi di poteri di pochi, a stabilire il nuovo Presidente e il nuovo Consiglio“.

“Allo stato tale condotta pregiudica il regolare andamento del Consiglio e l’interesse dell’intera Classe forense, tanto che sono stato costretto, mio malgrado, a chiedere l’intervento del Consiglio Nazionale Forense”, conclude Mallardo riprendendo una nota inviata a tutti i consiglieri in cui ha invitato gli stessi ad un gesto di responsabilità partecipando attivamente alla prossima seduta consiliare.