Casa, nel 2020 tutti i bonus confermati e arriva lo sconto al 90% per le facciate

291

Tasse light per sempre sugli affitti sociali, Imu e Tasi che diventano un tributo unico, e tutti i bonus per le ristrutturazioni confermati, dalla messa in sicurezza antisismica fino al credito d’imposta per i sistemi di videosorveglianza, fino all’introduzione, per i condomini, di un nuovo sconto per rifare le facciate. È ricca di interventi per la casa lamanovra del 2020 che rifinanzia con 10 milioni il Fondo di garanzia per l’acquisto della prima casa e con 50 milioni quello per l’accesso alla casa in affitto.

Accanto al consueto pacchetto di proroghe degli sconti sui lavori di casa la novità quest’anno è rappresentata dal bonus facciate. Sarà un super sconto, che varrà il 90% di quanto speso per il rifacimento delle facciate degli edifici. Si applicherà alle spese sostenute nel 2020. Varrà anche per gli interventi di ripulitura e tinteggiatura, ma sono previsti alcuni importanti paletti. Le spese dovranno riguardare edifici esistenti ubicati in zona omogenea A o B: nella pratica vuol dire che saranno escluse le aree destinate a nuovi complessi con bassa densità di urbanizzazione. Sono poi esclusi gli interventi sugli infissi, i cavi, le grondaie e i pluviali. Se invece si decide di toccare l’intonaco di almeno il 10% dell’involucro sarà obbligatorio rispettare i requisiti di efficienza energetica previsti per realizzare un «cappotto termico» al palazzo. Per il resto, sul fronte dei bonus immobiliari, sono confermati nel 2020 l’ecobonus (con due scaglioni di sconti al 65 e al 50%, con percentuali ridotte per infissi e schermature solari), gli sconti sulle ristrutturazioni e quello sui mobili a questi collegati (anche ai grandi elettrodomestici di classe non inferiore ad A+), il sismabonus e – in arrivo con il Milleproroghe – il bonus giardini.