Brexit, via libera dei Comuni: elezioni anticipate il 12 dicembre

Il premier Boris Johnson spera di ritrovare una maggioranza tale da poter mettere in atto la promessa dell'uscita dall'Ue: c'è tempo fino al 31 gennaio 2020

168

Via libera della Camera dei Comuni alla legge presentata dal governo Johnson per ottenere la convocazione di elezioni anticipate nel Regno Unito il 12 dicembre e cercare di rompere lo stallo sulla Brexit. A favore del testo anche parte delle opposizioni. L’iter sprint alla camera elettiva è così completato. Gli ultimi passaggi parlamentari in settimana alla Camera dei Lord, poi la firma della regina e lo scioglimento del Parlamento.

I deputati britannici hanno approvato, dunque, la data del 12 dicembre per le elezioni anticipate tramite le quali il premier Boris Johnson spera di ritrovare una maggioranza tale da poter mettere in atto la promessa della Brexit.

I sì alla Camera dei Comuni hanno ottenuto una maggioranza schiacciante di 438 voti contro 20 no. In precedenza i parlamentari avevano rigettato un emendamento che fissava la data del voto per il 9 dicembre.  L’Unione Europea ha concesso una proroga sulla Brexit fino al 31 gennaio 2020.