Ambiente, il ministro Costa: «L’Italia diventi un Paese parco»

L'intervento: «L'ambiente è il futuro, anche dal punto di vista dell'occupazione. Proprio per questo abbiamo stanziato 350 milioni di euro per i parchi nazionali»

253

“L’Italia deve diventare un unico Paese parco. Possediamo un’inestimabile biodiversità che deve essere preservata e valorizzata. Perchè l’ambiente è il futuro, anche dal punto di vista dell’occupazione. Proprio per questo abbiamo stanziato 350 milioni di euro per i parchi nazionali. E’ ora di guardare a una visione diversa della conservazione della natura”.
Lo afferma il ministro dell’Ambiente Sergio Costa. “Ciò sarà possibile, per esempio, grazie al decreto legge clima, che ha introdotto le Zea, ovvero le Zone economiche ambientali, che prevedono agevolazioni e vantaggi fiscali per i Comuni ricadenti nelle aree parco e per chi volesse aprire al loro interno attività imprenditoriali ecosostenibili. I parchi avranno così la possibilità di creare sviluppo senza nessun contrasto con la natura – aggiunge -. Con nuovi progetti green si implementerà l’imprenditoria e si combatterà anche lo spopolamento dei territori. Mi preoccupa, dunque, l’idea che in Lessinia si debba diminuire la tutela della biodiversità attraverso una riduzione del parco. Oggi come non mai bisogna andare nella direzione opposta”.