Alitalia verso la proroga. Governo in campo, Conte: «No a soluzione con toppe»

259

Governo in campo per tirare fuori l’Alitalia dall’impasse ed evitare un salvataggio «con qualche toppa». Nel giorno della scadenza dei termini per l’offerta vincolante, cui la cordata capeggiata da Fs arriva sfilacciata e senza le condizioni per mettere in piedi nemmeno il consorzio acquirente, il presidente del consiglio Giuseppe Conte assicura l’impegno del Governo: «ci deve essere una via di uscita, dobbiamo trovare una soluzione».

La strada al momento sembra quella di concedere altro tempo, probabilmente altre 2-3 settimane: decideranno i commissari e il Ministero dello sviluppo. Nel frattempo, mentre Delta si dice pronta a lavorare con altri soggetti per mettere in piedi il consorzio, su Atlantia cala nuovamente la scure del leader M5s Di Maio, che avverte, niente «baratti» con la concessione. Le parole di Conte arrivano all’indomani della presa d’atto, da parte di Fs, della situazione di stallo, dopo l’ennesimo ‘nò di Lufthansa ad iniettare liquidità e la posizione di stand by assunta da Atlantia. «Alla fine della scadenza di oggi faremo le valutazioni del caso», spiega il premier, assicurando che «il governo si impegnerà perché ci sia una soluzione industriale di mercato», non qualcosa di «provvisorio», cercando di «conservare un player nazionale» per «rafforzare il sistema Italia».