Usa, Trump “apre” all’aborto: «In caso di stupro o incesto»

165

Ha taciuto per qualche giorno, lasciando che la polemica sulle nuove restrittive leggi sull’aborto varate da Alabama e Missouri esplodessero. Poi stamattina il presidente americano Donald Trump ha detto la sua anche su questa ennesima vicenda che sta ulteriormente dividendo l’America: via Twitter, naturalmetne. “Sono fortemente Pro-Life: ma con tre ecccezioni” ha scritto The Donald che pure in un lontano passato aveva più volte detto di essere per la libertà di scelta. “Lo stupro, l’incesto e la tutela della vita della madre, che poi sono le stesse posizioni che su questo argomento aveva prima di me Ronald Reagan”.

In qualche modo una presa di distanza dalla legge votata dall’Alabama mercoledì e che già si distingue per essere la più restrittiva d’America in materia visto che vieta alle donne di interrompere la gravidanza anche se il concepimento è avvenuto a causa di violenze, che si tratti di stupro o incesto. Mentre il Missouri ha deciso di proibire l’aborto dopo l’ottava settimana, quando cioè sarebbe possibile ascoltare il battito cardiaco del feto, ma quando spesso le donne non sanno nemmeno di essere incinte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here