Tunisia, recuperati in mare i corpi di 72 migranti dispersi nel naufragio del primo luglio

215

Il bilancio delle vittime del naufragio al largo della Tunisia il 1 luglio scorso che ha coinvolto una barca di migranti è salito a 72. Più corpi sono stati trovati dopo che la nave che trasportava oltre 80 persone si è capovolta la scorsa settimana, secondo l’organizzazione umanitaria Oim citata dal canale di notizie di Sky News Arabia. La nave era partita per l’Europa dalla Libia. Due persone sono sopravvissute dopo che una delle tre vittime del naufragio soccorse in mare è morta in ospedale. Si ritiene che almeno una decina di persone manchino all’appello.