Raid Usa contro il capo Isis: «Al Baghdadi è morto: si è fatto esplodere»

240

Abu Bakr al Baghdadi è morto. Si sarebbe ucciso dopo un breve scontro a fuoco con i soldati Usa entrati nel compound dove si nascondeva. Avrebbe azionato il detonatore di un giubbotto esplosivo facendosi saltare in aria. Lo raccontano fonti del Pentagono. Il leader dell’Isis è stato colto dal raid mentre era con alcuni familiari. Due delle mogli sarebbero rimaste uccise probabilmente travolte dall’esplosione. Sono in corso i test del Dna per accertare l’identità.

Il presidente americano Donald Trump ha approvato l’operazione contro il leader dell’Isis Abu Bakr al Baghdadi una settimana fa. Lo riporta Newsweek, a cui fonti del Pentagono hanno parlato di una operazione top secret scattata nella giornata di sabato con l’uso di elicotteri. Sempre fonti del Dipartimento della difesa spiegano come ci sia la quasi certezza che al Baghdadi sia rimasto ucciso, ma le verifiche sono ancora in corso.