Portogallo, stop all’eden dei pensionati: tassa del 10% sulle pensioni degli stranieri

Chi risulta residente "non abituale" viene esentato dal pagamento delle tasse sulla pensione per 10 anni, a patto che viva nel paese per almeno 6 mesi l'anno

239

Tempi duri per i pensionati italiani che si trasferiscono in Portogallo per pagare meno tasse e per percepire quindi uno degli assegni più alti tra coloro che risiedono all’estero (circa 2.800 euro). Negli ultimi tempi, il paese è diventato il paradiso dei pensionati italiani in quanto chi risulta residente “non abituale” viene esentato dal pagamento delle tasse sulla pensione per 10 anni, a patto che viva nel paese per almeno 6 mesi l’anno. Ma presto la situazione potrebbe cambiare.  A Lisbona si sta pensando di introdurre una tassazione fino al 10% del loro reddito annuo, eliminando così le agevolazioni fiscali concesse al culmine della crisi finanziaria del 2009.