Londra, nella Torre ritrovati due scheletri intatti: sono madre e figlia

183

La Torre di Londra, la più bella fortezza medievale d’Inghilterra, uno dei simboli della capitale britannica, che ne fu per secoli la famigerata prigione incutendo alla gente paura e rispetto, torna al centro della cronaca per un singolare ritrovamento: due scheletri completi si presume di una donna (la madre) e di una ragazzo (si presume il figlio). La notizia è riportata dal Telegraph.

La Torre di Londra ospitò sanguinose esecuzioni e torture, anche di celebri personaggi. Le mogli di Enrico VIII, Ann Boleyn e Catherine Howard, sono tra i tanti che hanno incontrato una fine orribile lì. Adesso uno scavo archeologico nel sito millenario ha fatto una scoperta notevole: due normali sepolture i cui scheletri però non recano segni di esecuzione capitale o di morte violenta.

Sembrano essere persone comuni che avevano vissuto alla Torre tra il tardo Medioevo e l’inizio dell’era Tudor. Gli scheletri – i primi dal sito storico ad essere valutati scientificamente – sono stati identificati come una donna di età compresa tra 35 e 45 anni e una bambino di circa sette anni.