Gli Usa rinviano al 15 ottobre l’aumento dei dazi sull’import cinese

La decisione è stata definita dal presidente Donald Trump un "gesto di buona volontà", in vista dei nuovi colloqui

177

Gli Stati Uniti hanno deciso di rinviare al 15 ottobre il previsto aumento dei dazi sulle importazioni cinesi, per un valore di 250 miliardi di dollari. La decisione è stata definita dal presidente Donald Trump un “gesto di buona volontà”, in vista dei nuovi colloqui tra Usa e Cina per mettere fine alla guerra commerciale in atto da un anno tra le due super potenze economiche. I dazi in questione sarebbero dovuti aumentare dal 25 per cento al 30 per cento il 1 ottobre. La decisione, ha affermato Trump in un tweet è stata presa su richiesta del vice premier cinese Liu He e “perché il 1 ottobre la Repubblica popolare cinese celebrerà il suo 70esimo anniversario”.