Whirlpool, nuovo corteo lavoratori a Napoli: “No alla riconversione”

276

Duecento lavoratori della Whirlpool di Napoli si sono recati in corteo verso la stazione centrale di piazza Garibaldi. A darne notizia sono le organizzazioni sindacali di categoria Fim Fiom e Uilm. Da via Argine i lavoratori hanno scandito slogan contro i dirigenti della multinazionale per scongiurare l’annunciata cessione dello stabilimento alla Prs. “Non accettiamo riconversioni – afferma Italia Orofino, operaia dello stabilimento partenopeo – il presidente del Consiglio Conte deve far rispettare il piano, deve far rispettare le leggi italiane e la Costituzione della Repubblica Italiana. La Whirlpool non puo’ strappare un accordo ad un tavolo ministeriale e scendere a compromessi con il governo”. Martedi prossimo e’ in programma un nuovo vertice a palazzo Chigi tra il governo e i vertici della Whirlpool.