Via al concorso per 12 assistenti giudiziari in Provincia

264

La giunta regionale del Trentino Alto Adige, guidata dal presidente Arno Kompatscher, ha approvato la delibera riguardante il bando di concorso pubblico per esami per la copertura di 12 posti a tempo indeterminato di assistente giudiziario (qualifica B3, diplomati) da destinare agli uffici giudiziari della provincia di Trento. Al termine della seduta della giunta, il presidente Kompatscher ha dichiarato in merito alla delibera che “si tratta di un segnale importante per migliorare la situazione del personale degli uffici giudiziari operanti a livello regionale”. “Un analogo concorso per 16 posti di assistente giudiziario, riservato agli uffici giudiziari della provincia di Bolzano, è già partito. Con la delibera di oggi vengono messi a concorso 12 posti per gli uffici giudiziari operanti in provincia di Trento. È importante avere un ricambio generazionale per quanto riguarda il personale di questo importante settore e cercare di dare ulteriore sostegno all’attività della giustizia su tutto il territorio regionale”, ha detto. “Il concorso – ha sottolineato Michael Mayr, segretario generale della Regione – è aperto a candidati di tutti i gruppi linguistici, anche perché la proporzionale linguistica si applica su tutto il territorio regionale e viene anche prevista la possibilità di una graduatoria. Quindi, una volta esauriti i 12 posti, se si liberano altri posti si potrà fare ricorso alla graduatoria per assumere altre persone. Questo aspetto è importante se si considera che attualmente negli uffici giudiziari vi sono molte persone vicine all’età della pensione e questo concorso può essere utile, in prospettiva, anche per agevolare il ricambio generazionale”.