Rider, i sindacati: “Non permetteremo siano lavoratori di Serie B”

51

“Accogliamo positivamente la tempestiva convocazione da parte del ministero del Lavoro e condividiamo i rilievi tecnico-giuridici sollevati nella lettera inviata nella giornata di ieri ad Assodelivery, per quanto appreso dagli organi di stampa. La convocazione arriva a seguito della richiesta unitaria, quali parti comparativamente piu’ rappresentative del settore, di riprendere in tempi rapidi il confronto. Cio’ e’ ancora piu’ urgente dopo l’avvenuta sottoscrizione di un contratto al massimo ribasso, siglato da Ugl con Assodelivery. La nostra determinazione a raggiungere un risultato concreto che dia reali tutele per queste lavoratrici e lavoratori non e’ mai mutata. La ricerca di soluzioni condivise che consentano di riconoscere ai rider gli stessi diritti che spettano a ogni altra categoria di lavoratori e’, oggi, ancor piu’ necessaria”. Lo afferma la segretaria confederale della Uil, Tiziana Bocchi.