Pubblica Amministrazione, in arrivo 60mila posti nei prossimi 3 anni

Grazie allo sblocco totale del turnover nel pubblico impiego e a nuovi concorsi pubblici che saranno indetti.

306

In arrivo nuovi posti di lavoro nella Pubblica Amministrazione. Entro i prossimi 3 anni saranno assunti 60mila nuovi dipendenti pubblici grazie allo sblocco totale del turnover nel pubblico impiego e a nuovi concorsi pubblici che saranno indetti. Questi inserimenti di personale negli uffici pubblici saranno realizzati grazie a quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2020, dal Decreto Fiscale e dal c.d. Decreto Milleproroghe.

La notizia è stata riportata da diversi organi di informazione, attraverso recenti articoli dedicati alle nuove assunzioni Pubblica Amministrazione che potranno essere effettuate grazie a migliaia di uscite di personale nel corso del prossimo triennio. A novembre scorso, in base a quanto stabilito dalla precedente manovra fiscale, è decaduto il blocco al reclutamento di personale statale e, grazie al ritorno al 100% del turnover e al programma assunzionale previsto dalla Legge 27 dicembre 2019, n. 160 (Legge Bilancio 2020), con i Decreti ad essa collegati, ministeri, agenzie fiscali ed enti pubblici non economici torneranno ad assumere.

Ci saranno migliaia di nuovi inserimenti nel triennio 2020-2022, per la copertura dei posti di lavoro nella PA che rimarranno vacanti per la cessazione dal servizio dei dipendenti statali, per via del pensionamento e dell’accesso a misure per la pensione anticipata, quali la c.d. Quota 100 e ‘Opzione Donna’. A queste nuove assunzioni PA vanno aggiunti, poi, gli inserimenti extra finanziati con le precedenti manovre.