Piemonte, 800 posti di lavoro per detenuti e disoccupati over58

Si tratta di progetti finanziati attraverso un bando regionale per lavori di pubblica utilità

252

Numerosi posti di lavoro in Piemonte saranno creati grazie all’attivazione di cantieri di lavoro in diversi Comuni piemontesi. Si tratta di progetti finanziati attraverso un bando regionale, che creeranno occupazione per oltre 800 persone, che dovranno svolgere lavori di pubblica utilità. Potranno accedervi disoccupati di età superiore a 58 anni e detenuti.

A darne notizia è un recente comunicato pubblicato sul portale web istituzionale della Regione Piemonte. La nota fa il punto sui progetti di cantieri di lavoro per over 58 e detenuti che sono stati ammessi a finanziamento in quanto vincitori di un avviso pubblico regionale e sulla relativa ricaduta occupazionale. Sono 230 le iniziative approvate, che saranno finanziate con 6,2 milioni di euro e realizzate da Comuni, Unioni di Comuni o altre forme associative e organismi di diritto pubblico con sede nel territorio piemontese.

Grazie a questi progetti saranno creati 800 posti di lavoro in Piemonte per 761 disoccupati con oltre 58 anni, non ancora pensionati, non inseriti in altri cantieri di lavoro e che non percepiscono alcun ammortizzatore sociale, e 72 persone sottoposte a regime di restrizione della libertà.