Nuovo polo industriale in Lombardia, previste oltre mille assunzioni

Il nuovo complesso sorgerà nel comune di Cividate al Piano: si cercheranno addetti alla preparazione e del confezionamento di prodotti da distribuire

275

Numerosi posti di lavoro in Lombardia saranno creati grazie alla nascita di un nuovo polo industriale in provincia di Bergamo. Il nuovo complesso, che sorgerà nel comune di Cividate al Piano, creerà occupazione sul territorio. Si prevedono ben 1000 assunzioni di personale.

E’ quanto emerge dalle dichiarazioni del Sindaco di Cividate al Piano, Gianni Forlani, nel corso di una recente intervista rilasciata al quotidiano Eco di Bergamo, relativa al nuovo insediamento industriale nel territorio comunale e alla relativa ricaduta occupazionale. Il progetto coinvolge un’area di circa 60/80 mila metri quadri, dove saranno realizzati anche parcheggi per circa 600 posti auto e magazzini, e prevede inoltre interventi urbanistici, quali la realizzazione di piste ciclabili e collegamenti per i disabili.

Il maxi polo industriale, che sarà situato nelle vicinanze della locale stazione ferroviaria, sarà costruito dalla Vitali SpA, nota azienda milanese che opera nel settore delle costruzioni. Stando a quanto affermato da Forlani, l’opera sarà realizzata da una importante multinazionale e richiederà l’utilizzo di circa 1000 risorse. I primi lavori di urbanizzazione dovrebbero partire entro i primi mesi del 2020, mentre da marzo/aprile dovrebbe avere il via la costruzione del complesso.

Dalla citata intervista emerge che i profili da reclutare per il nuovo polo industriale saranno principalmente addetti alla preparazione e del confezionamento di prodotti da distribuire. Dunque potrebbe trattarsi di una struttura adibita alla logistica. Sembra, inoltre, che per i posti di lavoro a Cividate al Piano da coprire si punterà specialmente sull’assunzione di donne.