Nuove assunzioni a Fincantieri, previsti 6mila inserimenti

Il gruppo ha numerose commesse da portare a termine nei prossimi anni e necessita di incrementare il personale: ingressi sia diretti che grazie all’indotto

311

Fincantieri effettuerà numerose nuove assunzioni entro il 2022. Il noto Gruppo, attivo nel settore della cantieristica navale, ha numerose commesse da portare a termine nei prossimi anni e necessita di incrementare il personale. Per questo prevede fino a 6mila inserimenti, sia diretti che grazie all’indotto, nel giro di un triennio. Di questi 1.800 saranno effettuati in Friuli Venezia Giulia. Per questo è stato organizzato un recruiting day che si terrà a fine novembre.

La notizia è stata diffusa dal quotidiano Il Sole 24 Ore, attraverso un recente articolo che riporta quanto dichiarato dall’Amministratore Delegato della società, Giuseppe Bono, nel corso di un dibattito organizzato dalla Cisl. L’AD dell’azienda ha lamentato la carenza di manodopera specializzata da poter assumere nei cantieri per soddisfare i numerosi ordini che dovranno essere evasi nei prossimi anni e ha parlato del programma assunzionale Fincantieri.

Il colosso italiano della cantieristica navale sta vivendo un momento positivo, grazie alle numerose commesse, e questo incremento della produzione richiederà il reclutamento di 5mila o 6mila lavoratori entro 2 o 3 anni. Buona parte delle opportunità di impiego previste riguardano l’indotto, che porterà all’inserimento di almeno 4.000 risorse. I posti di lavoro Fincantieri diretti da coprire sono invece ben 1.500.

La maggior parte dei nuovi assunti potrà lavorare nei cantieri del Gruppo presenti a Monfalcone, Marghera, Sestri Ponente e Ancona. Qui si trovano i siti produttivi in cui vengono costruite le navi da crociera. In generale la maxi campagna di recruiting si concentrerà nelle aree del Friuli Venezia Giulia e della Liguria, in cui l’azienda ha i propri poli principali, ma non mancheranno gli inserimenti anche presso altre sedi sul territorio nazionale e nei cantieri esteri.