Niente risorse per i dipendenti dell’Ispettorato del Lavoro, esplode la protesta

265

Presidio domani davanti al ministero del Lavoro per chiedere al governo una soluzione alla situazione in cui versa l’Ispettorato nazionale del lavoro. “Nonostante la promessa della ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, di impegnarsi a favore dell’Inl, nulla e’ accaduto – affermano in una nota Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Pa, Flp, Confintesa Fp e Confsal Unsa – e continua a mancare la reale volonta’ politica di far uscire l’Inl dallo stallo in cui si trova da tempo. Per questo domani saremo davanti al ministero a chiedere un incontro urgente alla ministra Catalfo”. “Avevamo chiesto alla Ministra di garantire il funzionamento dell’Inl e di prevedere risorse adeguate all’interno della legge di Stabilita’. Ma nonostante le promesse fatte, nulla e’ stato concretamente fatto sul fronte delle assunzioni di personale amministrativo, ne’ per superare il gap salariale esistente o per garantire la condivisione delle banche dati. E nel frattempo la situazione continua a peggiorare”, spiegano i sindacati. “I lavoratori dell’Inl – concludono i sindacati – non possono piu’ aspettare, come non possono piu’ aspettare i lavoratori vittime di soprusi che ogni giorno vanno nelle sedi territoriali per presentare denuncia. Esigiamo una risposta chiara”.