Lavoro, impennata di 21mila contratti firmati ad ottobre

231

Oltre 21mila contratti di Lavoro programmati in piu’ (+5,7%) ad ottobre 2019 rispetto ad ottobre 2018 e 100mila in piu’ (+10,6%) nel trimestre in corso rispetto a un anno fa. Come mostra il Bollettino mensile del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal, sebbene il quadro economico internazionale sia caratterizzato da crescenti incertezze, la domanda di Lavoro delle imprese italiane continua a crescere su base tendenziale. Sono 391mila i contratti programmati nel mese di ottobre e saliranno a oltre 1 milione nel trimestre ottobre-dicembre. Anche per questo ultimo scorcio dell’anno, a creare maggiori opportunita’ di Lavoro saranno, per l’industria, alcune delle filiere distintive del Made in Italy, con in testa la meccatronica (49.960 attivazioni nel trimestre ottobre-dicembre con una crescita tendenziale del 12,5%), seguite dalla metallurgia e fabbricazione di prodotti in metallo (40.350 contratti e una crescita del 14,8%). Mentre le imprese del Sistema moda e dell’alimentare sembrano segnare il passo con tassi tendenziali di crescita piu’ contenuti. Per i servizi, la filiera del turismo si conferma quale traino della domanda di Lavoro (170.560 i contratti nel trimestre ottobre-dicembre con una crescita tendenziale del 19,8%). Consistente anche l’apporto del comparto servizi informatici e delle telecomunicazioni con 30.170 contratti e un tasso di crescita del 19,1%.