Il gruppo Tas cresce e cerca venti esperti software

191

Il gruppo Tas, azienda specializzata in soluzioni software per i pagamenti, sede legale a Roma e ‘cuore pulsante’ a Casalecchio di Reno, alle porte di Bologna, vuole assumere esperti. “L’azienda e’ in crescita – spiega al Resto del Carlino il capo delle risorse umane Guido Isani – reduce da due trimestri positivi in cui sono migliorati tutti gli indici economici, a partire dall’Ebitda. Le prospettive di mercato sono ottime in Italia e anche all’estero, che pesa per oltre il 20% circa nel nostro giro d’affari”. Tas ha chiuso il primo semestre 2019 con ricavi per oltre 25 milioni di euro, in aumento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il gruppo e’ pronto ad assumere “figure professionali che ruotano intorno allo sviluppo software, come progettisti, architetti, analisti e project manager”. L’obiettivo e’ inserire almeno venti persone nei prossimi mesi, molte delle quali a Bologna, dove lavorano circa 180 tra ingegneri e informatici. “Non e’ semplice trovare le competenze di cui abbiamo bisogno – sottolinea Isani – unite alla capacita’ di inserimento nel nostro team. Oltre alle conoscenze tecniche e di business, poniamo molta attenzione alle ‘soft skills’ (le competenze relazionali) perche’ chi lavora con noi deve rapportarsi continuamente con i colleghi e con i clienti”. La difficolta’ di reperire risorse adeguate e’ alta “anche perche’ aziende blasonate in settori come l’automotive assorbono molte delle competenze universitarie. Noi lavoriamo molto proprio con l’universita’ e gli istituti tecnici, anche con progetti di alternanza scuola-Lavoro, per allevare i talenti e formarli. Trovare specialisti gia’ pronti e’ complicato”.