Editoria, nella Manovra interventi contro il precariato

210

Incentivi al turnover e all’assunzione di giovani giornalisti. Sono queste alcune misure pensate dal governo nella manovra per contrastare il precariato giornalistico. A parlarne e’ il sottosegretario con delega all’Editoria, Andrea Martella, a margine del convegno ‘Informazione sotto scorta’, in corso a Firenze: “Stiamo pensando di introdurre varie misure: il turnover, un livello di regole contrattuali che possano essere diverse e fare in modo che il precariato non sia il dato strutturale che riguarda molte redazioni. Questo e’ possibile farlo con delle scelte adeguate e col tempo necessario”. L’esecutivo mira alla stabilizzazione dei giovani cronisti, senza lasciare indietro chi ha storie di precariato di lungo periodo: “Non vogliamo fare interventi che saltino nessuna generazione- precisa Martella- bisogna tenere in considerazione quello che si e’ creato fin qui e introdurre delle regole nuove per far si’ che il precariato venga in qualche modo combattuto perche’ anche questo e’ un elemento che puo’ indebolire la professione giornalistica”.