Discoteche: bruciati 514mila posti, si pensa a green-pass per il rilancio

Lo rivela il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, alla presentazione del rapporto sulla ristorazione 2020 di Fipe Confcommercio

154

Per riaprire le discoteche il governo potrebbe prevedere un “green pass”. Lo rivela il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, in occasione della presentazione del rapporto sulla ristorazione 2020 di Fipe Confcommercio. Sulla ripartenza, spiega Giorgetti, la decisione è “quella di dare una prospettiva di certezza, che è definita nelle date che conoscete, che è penalizzante, mi rendo conto, per alcun i settori, il caso più eclatante è quello delle discoteche. Se ne è discusso, perché “per lo specifico settore forse è l’unica via di fuga rispetto a una indefinita situazione”. Nel rapporto si evidenzia che in 14 mesi sono stati bruciati 514mila posti, e per oltre 6 ristoratori su 10 il calo di fatturato ha superato il 50% del volume d’affari dell’anno precedente. Cambiano i consumi degli italiani: si mangia di più in casa. Mentre cresce di 6 miliardi di euro la spesa alimentare tra le mura domestiche, crolla di 31 miliardi di euro quella in bar e ristoranti.