Coronavirus, Dadone: “Mini rinvii per concorsi pubblici”

289

“Per ora sono previste piccole dilazioni nei calendari, prove solo laddove strettamente necessario. Ovviamente dipenderà tutto dall’evoluzione della situazione, sicuramente è inutile e controproducente sminuire i rischi. Per il resto, un riassetto organizzativo delle prove stesse non comporterà grossi disagi. E naturalmente contiamo di tornare a una situazione di normalità nel più breve tempo possibile. In cantiere, però, abbiamo l’implementazione di nuove modalità di svolgimento dei concorsi per ridurne la durata e rendere più snelle le procedure selettive”. Ad affermarlo è il ministro della Pa, Fabiana Dadone, in un’intervista a ‘Il Messaggero’, soffermandosi sull’impatto dell’emergenza del coronavirus sullo svolgimento dei concorsi pubblici.

Dadone annuncia poi che “proprio oggi ho emanato lacircolare specifica sul lavoro agile che incoraggia le amministrazioni ad avvalersi di questo strumento che, a prescindere dalla situazione contingente, rappresenta sicuramente una chance per migliorare il benessere organizzativo, la produttività e la qualità dei servizi erogati, con benefici anche dal punto di vista sociale e ambientale”.