Confindustria: “Rischio licenziamento riguarda 100mila lavoratori”

48

“Le esigenze delle imprese sono quelle di avere a un transizione delle competenze”. A rischio licenziamento “ci sono centomila persone”. Lo ha detto il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, a ‘Forum in Masseria’, parlando del blocco dei licenziamenti. Queste persone, ha aggiunto, “si possono accompagnare con il contratto di espansione che e’ sostanzialmente un pre-pensionamento di cinque anni, con la possibilita’ di fare entrare un giovane in azienda. Fra l’altro avevamo chiesto di agganciare il bonus giovani e donne al contratto di espansione. Uno esce ed uno entra anche con un bonus. Non e’ stato fatto perche’ si dice che non ci sono le coperture”. “E’ notizia di oggi – ha proseguito – che le ultime cig richieste per la cassa Covid, l’Inps non ha soldi per pagarle. Parliamo degli ultimi due mesi. Se si invoca la proroga del blocco dei licenziamenti senza le risorse, siamo alla schizofrenia con cui si affrontano i problemi nel paese”