Concorso Regione Campania, bando in arrivo

In arrivo il bando per il maxiconcorso a 10mila posti in Campania. Il governatore De Luca ha dichiarato che tra il 13 e il 20 giugno ci sarà la comunicazione ufficiale sul concorso

258

In arrivo l’attesissimo concorso annunciato mesi fa dal governatore della Regione Campania Vincenzo de Luca che ha rilasciato nuove dichiarazioni sulle tempistiche e su altri dettagli della selezione.

Concorso Campania: il bando

Finalmente ci sono delle scadenze”. È così che ha esordito Vincenzo de Luca nel corso di un’intervista televisiva che l’ha visto protagonista nell’annunciare le novità relative alla maxi campagna di reclutamento per i giovani lungo tutto il territorio campano. Il Ministero della Funzione Pubblica ha reso noto che il bando per la selezione delle 10.000 unità di personale che andranno a prendere posto nei diversi enti locali campani sarà pubblicato tra il 13 e il 20 giugno. Tra i diversi enti locali aderenti all’iniziativa “Piano per il Lavoro” c’è anche il Comune di Napoli, rimasto fuori dall’iter in un primo momento.

Concorso Regione Campania: i profili e le prove

I profili che saranno messi a concorso sono diversi: il piano, come è noto, mira ad assumere personale di categoria D e C (quindi sia diplomati che laureati) da impiegare presso la Regione Campania e presso gli Enti locali campani.
Il concorso dovrebbe articolarsi in diverse fasi: in primo luogo si terrà una prova preselettiva che verterà su quiz di logica (verbale, numerica e abilità visiva).

Questa prova sarà seguita da due prove scritte ed una prova orale, tutte differenti a seconda del profilo scelto dai candidati. La prima prova scritta seguirà le modalità previste dalla prova preselettiva, anche se verterà su contenuti completamente diversi: in questo caso saranno verificate le competenze e le conoscenze tecniche attinenti al profilo per cui si concorre (come diritto amministrativo, diritto civile, diritto costituzionale).

La seconda prova scritta si svolgerà, presumibilmente sulle stesse discipline della prima, con quesiti a risposta sintetica.

La prova orale potrà essere sostenuta solo dopo aver concluso un percorso formativo e di tirocinio della durata di 10 mesi (o un anno), la cui partecipazione garantirà l’assegnazione di una borsa di studio di circa 1.000,00€ mensili.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here