Concorsi in Regione Campania, già 40mila domande arrivate

207

“Ci sono gia’ 40mila giovani che hanno risposto al bando per il piano lavoro della Regione. Il 90% di questi viene dalla Campania. È un miracolo”. Lo annuncia a Lira Tv il governatore Vincenzo De Luca parlando del piano per l’assunzione di 2175 diplomati e laureati nella Pa. Il bando e’ stato pubblicato il 9 luglio e resta aperto fino al prossimo 8 agosto. “A settembre e ottobre mandiamo i primi giovani a lavorare”, assicura, confermando che dopo i 10 mesi di formazione “pagati 1000 euro al mese dalla Regione, questi giovani faranno un colloquio e poi verranno assunti a tempo indeterminato”. Il presidente della giunta regionale rilancia l’invio al parlamento ad approvare una legge che permetta di dare una validita’ triennale alla graduatoria che verra’ fuori dal concorso per 2175 unita’ (a cui si aggiungera’ un 20% in piu’ di idonei arrivando a superare quota 2600) che si svolgera’ a settembre. “Attualmente – ricorda De Luca – la legge non lo permette e questa richiesta e’ stata bocciata dal ministero della Pa. Se non ci sara’ questa iniziativa legislativa noi arriveremo comunque a quota 10mila giovani assunti negli enti pubblici della Campania. Dovremo fare un altro bando per altri 3000 ragazzi e fare i concorsi che costano. Paga la Regione e siamo disposti a buttare altri 6 milioni di euro. Il Sud non ha ancora raggiunto i livelli di occupazione del 2007 e ha 150mila posti di lavoro meno del 2007. Non abbiamo tempo da perdere. Il nostro obiettivo non e’ dare assistenza o creare nuovo precariato ma dare lavoro stabile che da’ dignita’ e la possibilita’ a tanti ragazzi di farsi una famiglia. Questo vale per la Campania e puo’ valere per tutto il Sud”. Ai primi 2175 giovani immessi nella PA “si aggiungono i 350 neo assunti dell’Eav che, tra i vari problemi che ancora ha, sconta una carenza di personale. I concorsi sono partiti – conclude De Luca – e il 18 luglio l’Eav assumera’ i primi 30 giovani”.