Banca Ifis, piano industriale con 190 assunzioni in tre anni

115

Un piano strategico che preveda una significativa crescita dei business “core” e una riduzione della componente straordinaria, nonché profittabilità di tutte le business unit, con un vantaggio competitivo maggiore negli Npl e nel Factoring. Sono i target finanziari del prossimo triennio di Banca Ifis, che ha anche intenzione di crescere il suo organico con 190 nuove assunzioni.

«Il Piano industriale conferma il ruolo di Banca Ifis come Banca dell’economia reale vicina alle Pmi, che genera utili sostenibili e crea valore per tutti gli stakeholder e i suoi azionisti – sottolinea Luciano Colombini, ad di Banca Ifis – Questo è un Piano che nell’arco di un triennio vede un utile target in crescita significativa se consideriamo la netta riduzione, nei prossimi anni, del contributo della componente straordinaria. Nel triennio la Banca si propone di rafforzare ulteriormente la leadership nei settori in cui già opera con forte vantaggio competitivo. Continueremo a operare come investitore primario nel settore degli Npl, forti di uno dei migliori servicer esistenti oggi in Italia. Tra il 2020 e il 2022 stimiamo di acquistare 8,5 miliardi di euro di nuovi crediti non performing».