Audi taglierà 9.500 posti, ma “senza licenziamenti”

Il programma prevede 6 miliardi di risparmi annui da qui al 2029: le uscite saranno realizzate per lo più tramite non sostituzione dei pensionamenti

249

Audi taglierà 9.500 posti di lavoro entro il 2025 in Germania, nell’ambito di un vasto programma che prevede 6 miliardi di risparmi annui da qui al 2029. Le uscite saranno realizzate per lo più tramite non sostituzione dei pensionamenti e senza licenziamenti. I risparmi permetteranno di «aumentare la competitività» nel quadro della «trasformazione dell’industria auto verso la mobilità elettrica».  Il gruppo tedesco sottolinea anche che creerà fino a 2.000 nuovi posti di lavoro in settori come la mobilità elettrica e la digitalizzazione, grazie a un accordo raggiunto dalla direzione dell’azienda e dal consiglio dei lavoratori.