Forze dell’ordine, via libera a 12mila assunzioni

L'annuncio del presidente Conte su Twitter: ora si aspetta la registrazione presso la Corte dei conti

227

“Sbloccati 12mila posti nelle forze dell’ordine” ha twittato il premier Giuseppe Conte. “Si tratta di nuove assunzioni per Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Vigili del fuoco e polizia penitenziaria. L’attenzione al settore e la sicurezza dei cittadini rimangono una priorità per il governo”.

Il via libera allo sblocco della assunzioni – alcune per il regolare turn over, altre straordinarie – è arrivato. Sul sito del ministero per la Pubblica amministrazione è stato pubblicato il decreto con il quale si autorizza a procedere all’assunzione di circa 11.950 unità. Si tratta di carabinieri, agenti della polizia di Stato, ma anche della guardia di finanza, della polizia penitenziaria e dei vigili del fuoco. In particolare, sono 4.538 gli ingressi nei carabinieri, 3.314 nella polizia di Stato, 1.900 nella guardia di finanza, 1.440 nella polizia penitenziaria e 938 tra i vigili del fuoco. La maggior parte delle assunzioni rientra nel turn over della pubblica amministrazione, ma a questi si aggiungono anche 1.657 immatricolazioni straordinarie. Ora, però, il provvedimento necessita della registrazione presso la Corte dei conti: il suo iter, quindi, non è ancora concluso né certo. Il decreto era stato varato dal precedente governo il 4 settembre.